[ENG] Youtube continues to demonetize videos: will there be a mass exodus to Steem? // [ITA] Youtube continua a demonetizzare video: ci sarà un esodo di massa verso Steem?steemCreated with Sketch.

in steem •  last month  (edited)

featured.jpg

Author's Screenshot


English version in the footer


Un saluto a tutti,

faccio una piccola premessa, per introdurre il post di oggi. Quando mi sono registrato a Steem e ho deciso di parteciparvi attivamente, l'ho fatto anche per un motivo preciso: questa blockchain era stata presentata come resistente alla censura in quanto qualsiasi contenuto vi fosse stato pubblicato e qualsiasi operazione fosse stata effettuata su di essa, sarebbe rimasta immutevolmente registrata in essa.
Sono passati due anni e sono soddisfatto sia del mio percorso, sia del fatto che in effetti le premesse siano state mantenute.

Il panorama circostante Steem è invece mutato notevolmente: il clima geopolitico dell'intero globo terrestre è in grande fermento, grandi proteste contro i poteri centralizzati non riescono a trovare voce sui social in quanto molto spesso la scure della censura interviene a mettere il bavaglio alle idee che deviano da quelle di chi è al comando.
Con queste premesse, poter garantire il diritto di parola a tutti così come garantire la replica a chi non è d'accordo con il parere altrui, è una bella scommessa. Che Steem potrebbe raccogliere grazie agli strumenti messi a disposizione dei blogger, delle persone, delle menti che pensano fuori dagli schemi.

Questa premessa è stata secondo me necessaria per introdurre il tema di cui vorrei parlare oggi: la demonetizzazione dei contenuti di Youtube, che ha trovato una grossa vittima in David Packman.

Per chi non lo conoscesse, David Pakman è un esperto di politica nonchè un conduttore di un programma televisivo e radiofonico "The David Pakman Show" oltra a scrivere su diversi blog, tra cui uno nella blockchain di Steem (@davidpakman).


Nella sua linea guida sempre più stringente, Youtube ha messo in atto una autentica politica di censura su determinati contenuti, oltre ad aver negato la monetizzazione su diversi video; cosa che ha fatto storcere il naso a molti Vlogger che hanno cominciato ad esplorare altre possibilità per mantenere libera la loro possibilità di parlare di quello che vogliono senza che qualcuno possa intervenire in alcun modo per cercare di guidare il loro modo di fare Vlogging.

Il tempismo con cui la blockchain di Steem ha reagito è veramente esemplare: la piattaforma 3Speak è stata messa in piedi proprio per dare voce ai censurati o demonetizzati di Youtube, anche grazie al contributo dei sui fondatori @theycallmedan, @starkerz and @anarcotech.
A vedere il numero dei nuovi contributors che si aggiungono alla piattaforma, sembrerebbe che l'idea è piaciuta parecchio e molto Vlogger che si sentivano sotto minaccia da parte di Youtube, si stiano muovendo verso 3Speak.

Oggi guardando tra i featured post di Steemit mi sono reso conto che anche David Pakman si è aggiunto alla schiera di coloro i quali hanno deciso di aderire alla novità introdotta da 3Speak come forma di protesta per la demonetizzazione di Youtube; QUI trovate il link al suo articolo.

Non voglio entrare nel merito dello stesso, il cui contenuto è (e rimane) il pensiero dell'autore, quello su cui invece vorrei soffermarmi è sul compito a cui la blockchain di Steem ha adempiuto in questa circostanza che poi è in parte quello per cui il Social Media è stato creato: dare voce a tutti contro la censura.
Attenzione, resistente alla censura non significa che nessuno possa criticare l'idea altrui oppure votare contro il post che contiene tale idea.. ma significa che quel contenuto resterà sulla blockchain e nessuno potrà cancellarlo.
Questo passaggio è fondamentale ed è importante tenerlo bene a mente.

La cosa che ha lasciato perplessi molti lettori e autori di Steemit è il fatto che il post di @davidpakman sia addirittura entrato tra i featured posts, posizione che di solito è riservata alle comunicazioni di Steemit Inc o comunque a post strettamente inerenti allo sviluppo della blockchain.
Più che altro a lasciarli perplessi è stato il contenuto del Vlog che è stato messo tra i featured post, in quanto esprime idee politiche ben precise e quindi potrebbe essere visto come un'adesione di Steemit Inc a tali idee, cosa di per se molto grave alla luce del ruolo che Steemit Inc ricopre in questa blockchain.

Io credo che dietro questa scelta non ci sia alcuna velleità politica da parte loro bensì ci sia la precisa volontà da parte di Steemit Inc. di lanciare un segnale ad altri grossi nomi, come quello di David Pakman, che in Steem potrebbero trovare la loro nuova piattaforma di lavoro grazie ai tanti strumenti messi a disposizione dei blogger/vlogger.
Insomma diciamocelo sinceramente: Steemit Inc è stata spesso accusata di pubblicizzarsi troppo poco all'esterno di questa piattaforma e adesso che cerca di farlo, tutti la criticano.

Anche la mossa di stringere una collaborazione con Medium (piattaforma a pagamento) è stata presa di mira dalle ironie di molti utenti.
Non credo che questo modo di criticare a prescindere qualsiasi cosa venga fatta sia molto produttivo per la nostra blockchain.

Se dopo David Pakman arrivassero altri grossi nomi, questo potrebbe rappresentare il Santo Graal per la nostra blockchain: decine di migliaia di utenti potrebbero registrarsi a Steem per seguire i propri Blogger/Vlogger preferiti dando una grandissima spinta a tutto quello che ruota intorna a questa piattaforma decentralizzata.


Insomma io vedo davvero con grande entusiasmo questa scelta effettuata da David Pakman e spero che sia solo l'inizio di un esodo di massa verso Steem da parte di chi comincia a sentire asfissiante il panorama estremamente centralizzato e censurato che sono le grosse piattaforme quali Youtube, Facebook, Twitter.. per citarne solo alcune.

Ci sarà sicuramente da affrontare alcuni problemi, quali i guadagni a cui i grandi nomi sono abituati e a cui attualmente la nostra blockchain non può far fronte.
Infatti con le quotazioni attuali e la platea di utenti attivi, al momento sarà impossibile garantire alle "celebrità" il livello di incassi che hanno attualmente con le grandi piattaforme e quindi sono convinto che anche loro debbano abbracciare l'idea della blockchain con grande fiducia sul futuro della stessa.
Solo così s'innesterebbe un circolo virtuoso che andrebbe a beneficio di tutti.

Anche delle tantissimi Tribes che potrebbero usufruire dei grandi numeri portati da questi grossi nomi e delle quali questi ultimi potrebbero usufruire per aumentare i propri incassi. Ancora una volta un circolo virtuoso a beneficio di tutti.

D'altronde lo ipotizzavo anche in uno dei miei articoli [ENG] Will 3Speak succeed to bring Steem to the masses? // [ITA]Riuscirà 3Speak ad avvicinare Steem alle masse?, che proprio dietro piattaforma quali 3Speak si prospettasse la possibilità di diffondere Steem in maniera più capillare e più rapida di quanto fosse avvenuto fino ad oggi.

Sto solo vaneggiando, oppure notate anche voi che lentamente qualcosa stia cambiando?

Un saluto a tutti
Carlo (@miti)


Disclaimer: I contenuti di questo articolo non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento di nessuno strumento finanziario.




flags38754_1280.png

CC0 Creative commons - Pixabay

The English version of this article was made with the use of Google Translate. I do apologize for inaccuracies in the English translation but sadly, I don't have the time to translate it by myself.


Hello everybody,

I would make a brief introduction, to introduce today's post. When I signed up with Steem and decided to actively participate in it, I did it also for a specific reason: this blockchain was presented as resistant to censorship as any content had been published there and any operation had been performed on it, would have remained unchanged in it.
Two years have passed and I am satisfied with both my career and the fact that the premises have been maintained.

The scenery surrounding Steem has changed considerably: the geopolitical climate of the entire terrestrial globe is in great turmoil, great protests against the centralized powers are unable to find a voice on social media as very often the ax of censorship intervenes to gag the ideas that deviate from those of the one in charge.
With these premises, being able to guarantee the right to speak to everyone as well as guaranteeing a reply to those who disagree with the opinion of others is a good bet. What Steem could collect thanks to the tools made available to bloggers, people and minds that think outside the box.

In my opinion, this premise was necessary to introduce the topic I would like to talk about today: the demonetization of Youtube content, which found a big victim in David Packman.

For those not familiar, David Pakman is a political expert as well as a host of a television and radio program "The David Pakman Show" as well as writing on several blogs, including one in Steem's blockchain (@davidpakman).


In its increasingly stringent guideline, Youtube has implemented an authentic censorship policy on certain content, as well as having denied monetization on several videos; which has caused many Vloggers to turn up their noses and have begun to explore other possibilities to keep their ability to talk about what they want free, without anyone being able to intervene in any way to try to guide their way of Vlogging.

The timing with which the blockchain of Steem reacted is truly exemplary: the 3Speak platform was set up precisely to give voice to the one censored or demonetized by Youtube, also thanks to the contribution of its founders @theycallmedan, @starkerz and @anarcotech.
To see the number of the new contributors that are added to the platform, it would seem that the idea is liked a lot and a lot of Vlogger that felt under threat from Youtube, are moving towards 3Speak.

Today, looking at Steemit's featured posts, I realized that David Pakman has also joined the ranks of those who have decided to join the novelty introduced by 3Speak as a form of protest for the demonetization of Youtube; HERE you could find the link to his article.

I do not want to enter into the merits of the same, whose content is (and remains) the author's thought, the thing on which I would instead like to dwell is on the task to which Steem's blockchain has fulfilled in this circumstance and which is then in part that for which Social Media was created: giving a voice to everyone against censorship.
Attention, resistant to censorship does not mean that nobody can criticize the idea of ​​others or vote against the posts that contains this idea .. but it means that that content will remain on the blockchain and nobody will be able to delete it.
This step is essential and it is important to keep this in mind.

The thing that has puzzled many readers and authors of Steemit is the fact that @davidpakman's post has even entered among the featured posts, a position that is usually reserved for Steemit Inc communications or in any case strictly related to the blockchain development .
Mostly to leave them perplexed was the content of the Vlog that was placed among the featured posts, as it expresses very specific political ideas and therefore could be seen as an adherence by Steemit Inc to these ideas, something very serious in itself in light of the role that Steemit Inc plays in this blockchain.

I believe that behind this choice there is no political ambition on their part but there is the precise desire on the part of Steemit Inc. to send a signal to other big names, such as David Pakman, who in Steem could find their new work platform thanks to the many tools available to bloggers / vloggers.
So let's face it sincerely: Steemit Inc has often been accused of advertising too little outside this platform and now that it tries to do it, everyone criticizes it.

Even the move to forge a collaboration with Medium (paid platform) has been targeted by the ironies of many users.
I don't think this way of criticizing whatever is being done is very productive for our blockchain.

If after David Pakman came other big names, this could represent the Holy Grail for our blockchain: tens of thousands of users could register with Steem to follow their favorite Blogger / Vlogger giving a great boost to everything that revolves around this decentralized platform.


In short, I really see this choice made by David Pakman with great enthusiasm and I hope that it is only the beginning of a mass exodus towards Steem on the part of those who are beginning to feel suffocating the extremely centralized and censored landscape that is the big platforms such as Youtube, Facebook, Twitter .. to name just a few.

We will certainly have to face some problems, such as the gains to which the big names are accustomed and to which currently our blockchain cannot cope.
In fact, with current prices and the number of active users, at the moment it will be impossible to guarantee the "celebrities" the level of receipts they currently have with large platforms and therefore I am convinced that they too must embrace the idea of ​​the blockchain with great confidence on the future of the same.
Only in this way could a virtuous circle be grafted which would benefit everyone.

Even the many Tribes that could take advantage of the large numbers brought by these big names and which the latter could use to increase their income. Once again a virtuous circle for the benefit of all.

On the other hand I hypothesized it also in one of my articles [ENG] Will 3Speak succeed to bring Steem to the masses? // [ITA]Riuscirà 3Speak ad avvicinare Steem alle masse?, that just behind such platform as 3Speak the possibility of spreading Steem in a more capillary and faster way than I regret to say has been the case thus far.

Am I just raving, or do you also notice that something is slowly changing?

Greetings,
Carlo (@miti)


Disclaimer: The information provided here is for general informational purposes only and should not be considered an individualized recommendation or personalized investment advice.

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
Sort Order:  

Interessante non conoscevo questo youtuber. Visto il suo peso, sono d’accordo con te che Steemit abbia fatto bene a sfruttarlo per arrivare a piu persone. Può essere una grande occasione per Steemit, sono curioso di vedere nei prossimi mesi come si evolverà la situazione.
Ieri ho pure scoperto una nuova tribe sulla fotografia: PhotoStream
Amo questo fermento!

Un po’ di !trdo per affrontare la giornata 😊

Posted using Partiko iOS

Congratulations @alequandro, you are successfuly trended the post that shared by @miti.blog!
@miti.blog got 6 TRDO & @alequandro got 4 TRDO!

"Call TRDO, Your Comment Worth Something!"

To view or trade TRDO go to steem-engine.com
Token distribution bot developed by @ali-h

Si, molto fermento in tutte le direzioni.. si fa fatica a stare dietro a tutti ma credo sia solo una cosa iniziale, poi le situazioni si stabilizzeranno e diventerà tutto più chiaro! Grezie per il regalino ;-)

Giusto ieri hanno bloccato diversi video di un climber su YouTube... era abbastanza scazzato e gli ho consigliato 3speak e D.tube.
Non tutti hanno apprezzato il mio commento, affermando che ci sono i Bot, circle voting, abuse, etc.
Purtroppo la blockchain è ancora vista così da diverse persone.
Ci vogliono più Pakman e utenti che possano essere d'esempio.

Concordo con te.. ecco perchè ritengo giusta la mossa di Steemit Inc. di metterlo tra i featured post. Bisogna far capire ai grandi contributors (che possono portare tanti utenti in steemit) che questa è la casa giusta per loro :-)

Condivido in toto ciò che hai espresso sull'importanza della blockchain di steem sulla immutabilità, censura e diritto di replica o comunque di espressione delle proprie opinioni.
Sul fatto che 3Speak possa rappresentare una grossa novità e alternativa ai blasonati social di vblog... tutto secondo me dipenderà dalla sua stabilità e velocità di download. Immagino che per il team di sviluppo sia sempre fra le loro priorità se non quella essenziale.
Piattaforma che vorrei anch'io sperimentare per dei brevi video... Sicuramente il link è messo nei miei bookmark.
Ottimo lavoro in questo post, complimenti veramente 👏👏👏👏 una !BEER è d'obbligo
Un saluto, nicola

  ·  last month (edited)

Ciao Nicola, parto dai ringraziamenti per il tuo apprezzamento. :-)
Lo sviluppo è fondamentale, così come l'aggiornamento costante per mantenere la piattaforma al passo coi tempi. Io credo che il passaggio del nostro @fedesox da Dtube a 3Speak la dica lunga sulle potenzialità della seconda. Fede è un ragazzo sveglio nonchè un Vlogger di indubbie capacità, inoltre è nel campo ma molti anni a dispetto dei suoi 30 anni, quindi io prendo le sue azioni come un grosso segnale sulla qualità di 3Speak.
Col tempo vedremo, ma io sono molto fiducioso. :-)

Interessante ... io sto iniziando ad usare D-Tube. Un primo video l’ho già fatto.

Ottimo, più utenti la utilizzeranno e più performante diventerà, oltre a favorire lo sviluppo da parte del team che sarà maggiormente motivato a farlo.

This post is supported by $2.34 @tipU upvote funded by @miti :)
@tipU voting service: instant, profitable upvotes + profit sharing tokens | For investors.

Sorry, you don't have enough staked BEER in your account. You need 6 BEER in your virtual fridge to give some of your BEER to others. To view or trade BEER go to steem-engine.com